La pianista Mariangela Vacatello in concerto per Open Piano

La pianista Mariangela Vacatello in concerto per Open Piano

Sarà il pianoforte di Mariangela Vacatello, venerdì 10, alle 21 all’Auditorium “L. Boccherini”, il protagonista del nuovo appuntamento con i concerti di Open Piano, la rassegna dedicata al pianoforte che si svolge ogni anno all’interno della stagione Open dell’Istituto superiore di studi musicali “L. Boccherini”.

Un concerto atteso quello di Mariangela Vacatello, senza dubbio una delle più apprezzate interpreti del panorama nazionale, che per l’occasione proporrà due interessanti brani contemporanei. In apertura, la ritmica frenetica della Sonata n. 9 op. 68 Messa nera di Aleksandr Skrjabin. Quindi la Musica ricercata di György Ligeti, considerato uno dei massimi esponenti della musica contemporanea colta. Musica ricercata è una straordinaria suite di undici brani per pianoforte che rappresenta la prima sfida di Ligeti alla composizione, una prova a superare il cosiddetto “panico” da foglio bianco, e che da sfida è poi divenuta modello di riferimento per i moltissimi compositori che al grande musicista ungherese si sono ispirati. A chiudere il concerto sarà la Sonata n. 3 Op. 58 di Chopin.

Mariangela Vacatello nasce in una famiglia di musicisti e inizia gli studi musicali ancora bambina, a 4 anni. Si esibisce in pubblico per la prima volta all’età di 5 anni e debutta con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali a 14 anni nella “Sala Verdi” del Conservatorio di Milano (dove si è diplomata e laureata), eseguendo il 1° Concerto di Liszt. Si è perfezionata frequentando masterclass, in Italia e all’estero. Si è esibita per le più importanti stagioni concertistiche e nei principali teatri nel mondo, come il Teatro alla Scala di Milano con l’Orchestra Filarmonica, l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia a Roma, Società dei Concerti di Milano, Orchestra Rai di Torino, Wigmore Hall di Londra, Carnegie Hall di New York, Konzerthouse Berlin. Ha effettuato tournée negli Stati Uniti, in Sud Africa e in Cina. Insieme allo studio del pianoforte ha affiancato il corso di composizione sperimentale.

Il concerto è a ingresso gratuito.