Pianoforte – corso propedeutico

Docenti: Maria Gloria Belli, Gabriella Dolfi, Giorgio Fazzi, Carlo Palese, Riccardo Peruzzi, Nadia Puccinelli

 

Si accede al corso propedeutico in PIANOFORTE previo superamento di un esame di ammissione così articolato e nei limiti dei posti disponibili.

 

Prima prova – AMMISSIONE TRAMITE L’INVIO DI VIDEO SOLO PER L’A.A. 2020/2021

1)STUDI – Uno studio scelto tra le seguenti raccolte: Duvernoy Scuola del meccanismo op. 120, Pozzoli 24 studi di Facile meccanismo, Czerny la Scuola della velocità op.299, Heller 25 studi per il ritmo e l’espressione op. 47;
2)J.S.BACH – Un brano scelti tra: Invenzioni a due voci, Preludi e Fughette, Suites francesi (almeno una invenzione);
3)SONATA: Primo tempo di una Sonatina o una Sonata facile del periodo classico;
4)REPERTORIO: Una composizione importante, scelta nel repertorio dal settecento ai contemporanei;

 

Seconda prova – accertamento delle competenze teoriche e teorico-pratiche:

a) lettura parlata di un solfeggio in chiave di sol e in chiave di fa:
tratto da “Mario Fulgoni- Manuale di Solfeggio vol. 1” (da capitolo 1 a capitolo 5)
Oppure da “Il Nuovo Pozzoli – Solfeggi parlati e Cantati vol. 1” (da capitoto 1 a capitolo 4);
b) lettura cantata di un solfeggio senza accompagnamento: tratto da “Mario Fulgoni – Manuale di Musica vol. 1” (fino pag. 64);
c) dar prova di saper scrivere sotto dettatura un facile brano melodico;
d) prova di cultura: alcune domande su argomenti teorico musicali di base.

 

I candidati che abbiano superato la prima prova ma che non abbiano conseguito l’idoneità alla seconda prova sono ammessi con un debito formativo che dovrà essere recuperato nel corso del primo anno di frequenza.