Viola – Corso preaccademico

Esame di ammissione: programma libero a scelta del candidato.

Obiettivi formativi:
Intonazione di base: dimostrare un buon controllo dell’intonazione su alcune posizioni della tastiera (dalla I alla III). Acquisire una buona padronanza nei passaggi di posizione e nell’intonazione di semplici bicordi. Acquisire un buon controllo dell’articolazione delle dita. Fondamenti dell’uso dell’arco: uso corretto delle articolazioni del braccio, buona coordinazione fra la mano sinistra e il braccio destro. Scale con arpeggi relativi in posizione fissa o con cambiamenti di posizione.

Programma esame certificazione I livello
1)Esecuzione di un brano a scelta di breve durata;
2)Esecuzione di una scala con arpeggio di terza e quinta a due ottave nella stessa tonalità del brano eseguito;
3)Esecuzione di un breve studio di Sitt.

Obiettivi formativi:
Intonazione: dimostrare un buon controllo dell’intonazione fino alla V posizione. Acquisire abilità nei passaggi di posizione e nell’intonazione di bicordi e accordi Sincronia delle due mani anche in passaggi complessi. Acquisire un buon controllo dell’articolazione della mano sinistra. Acquisire un buon controllo del vibrato. Sviluppo dell’uso dell’arco: acquisire un buon controllo della dinamica e della varietà del suono. Introduzione ai diversi stili attraverso l’ampliamento del repertorio. Scale e arpeggi a tre ottave con alcuni colpi d’arco; scale a doppie corde a due ottave

Programma esame certificazione II livello
1)Esecuzione della scala di do magg. a tre ottave con relativo arpeggio;
2)Esecuzione di due studi di KREUTZER presentati dal candidato;
3)Esecuzione di due studi di SITT tra quelli a corde doppie;
4)Esecuzione di un brano per viola e pianoforte a scelta del candidato.

Obiettivi formativi:
Sviluppare buone qualità tecniche, di suono e di fraseggio nell’approccio a brani di generi e stili diversi. Controllare l’intonazione nelle posizioni alte (VI VII VIII). Sincronia delle due mani nei passaggi complessi. Approfondimento del controllo del vibrato. Approfondimento dell’uso dell’arco. Acquisire un buon controllo dell’articolazione della mano sinistra. Scale e arpeggi a tre ottave con i principali colpi d’arco; scale a due ottave a terze, seste, ottave. Consolidamento e sviluppo della tecnica in tutti i suoi aspetti, per consentire allo studente di affrontare con sufficiente consapevolezza e autonomia di studio un repertorio impegnativo. Analogamente verrà incoraggiata l’autonomia del pensiero critico e interpretativo nell’affrontare i diversi generi e stili.

Programma esame certificazione III livello
1)Esecuzione di uno studio estratto a sorte seduta stante tra uno di Kreutzer, uno di Campagnoli, uno di Rode, uno di Gavinies presentati dal candidato;
2)Esecuzione di un concerto tra quelli di Hoffmeister, Stamitz e Rolla;
3)Esecuzione di un tempo a scelta del candidato tratto dalle suites per viola sola di Reger o dalle sonate per viola sola di Hindemith.