Flauto – Corso preaccademico

Esame di ammissione: Verrà effettuato un test attitudinale teso ad accertare il senso ritmico e l’orecchio musicale. Esecuzione facoltativa di un breve brano.

Obiettivi formativi:
Conoscenza basilare dello strumento nelle sue principali componenti. Impostazione ed elementi fondamentali di tecnica. Postura. Primi  esercizi  propedeutici  alla  respirazione  e all’imboccatura. Impostazione e sviluppo della corretta lettura della notazione musicale. Approccio a studi ed esercizi del repertorio propedeutico al flauto. Scale in tutte le tonalità. Studio di facili e brevi brani del repertorio. Sviluppo della tecnica di articolazione. Sostegno, diaframma e respirazione. Elementi di tecnica attraverso scale e arpeggi. Educazione al riconoscimento e all’intonazione corretta degli intervalli anche in relazione alla dinamica. Attenzione al fraseggio e alla qualità del suono. Introduzione ai diversi stili attraverso facili pezzi del repertorio. Primi cenni di tecnica di memorizzazione.

Programma esame certificazione I livello
1)Esecuzione di due scale a scelta della commissione tratte da Trevor Wye o Taffanel;
2)Due studi (o esercizi) estratti a sorte tra sei scelti dal candidato da Kohler op.33 vol.1, Andersen op. 21 o 37, Platonov;
3) un facile e breve brano da concerto con o senza pf.

Obiettivi formativi:
Ampliamento della tecnica con scale e arpeggi in tutte le tonalità. Conoscenza di vari generi e stili. Studio delle differenti articolazioni. Conoscenza dei maggiori autori per flauto. Sviluppo delle tecniche di memorizzazione. Approccio di lettura estemporanea a brani di adeguata difficoltà. Scale in tutte le tonalità e in tutta l’estensione dello strumento.

Programma esame certificazione II livello
1)Esecuzione di due scale a scelta della commissione tratte da Trevor Wye o Taffenel e Gaubert in tutta l’estensione dello strumento;
2) di un brano da concerto di media difficoltà;
3) di facile brano a prima vista;
4) di due studi (o esercizi) estratti a sorte fra 6 presentati dall’allievo scelti tra:
a.Köhler, Studi op.33 (2° Vol.);
b.Galli, 30 studi op.100;
c.Moyse, 50 studi melodici da Demersseman (2° Vol.);
d.Moyse, 25 studi melodici;
e.Hugues, 40 Esercizi op.101;
f.Andersen, op.41 op.30.

Obiettivi formativi:
Consolidamento e sviluppo della tecnica in tutti i suoi aspetti, cura dell’omogeneità dei vari registri dello strumento. Approfondimento  delle  articolazioni  e  del  fraseggio  per consentire  allo studente  di affrontare, con sufficiente cognizione e autonomia di studio, pezzi relativamente complessi del repertorio. Acquisizione dell’autonomia del pensiero critico e interpretativo nell’affrontare i diversi generi e stili. Consolidamento e personalizzazione delle tecniche di memorizzazione. Cognizioni di tecnica di lettura a prima vista. Scale e arpeggi in tutte le tonalità e in tutta la estensione dello strumento. Studio di passi orchestrali. Studio dell’ottavino.

Programma esame certificazione III livello
1) Esecuzione di due studi (o esercizi) estratti a sorte fra sei presentati dall’allievo scelti fra i seguenti:
a.Bachstudien;
b.Furstenau – 26 studi op.107;
c.Briccialdi – 24 studi;
d.Andersen – 24 studi op.30 e/o op.15;
e.Köhler – 8 studi op.33 (3° Vol.);
2)Esecuzione di un programma da concerto di durata minima di 20 minuti e massima di 30’, con accompagnamento del pianoforte, della chitarra o dell’arpa;
3)Lettura a prima vista di un brano di media difficoltà;
4)Esecuzione di due passi orchestrali tratti dal repertorio lirico-sinfonico a scelta dell’allievo, di cui uno con l’ottavino.