Direzione d’orchestra – Diploma accademico di II livello

Corso di Diploma Accademico di secondo livello in DIREZIONE D’ORCHESTRA – DCSL 22

Docente: GianPaolo Mazzoli

Obiettivi formativi

Al conseguimento del Diploma accademico di II livello in Direzione d’orchestra gli studenti avranno sviluppato:
– personalità artistica e elevato livello professionale che consentirà loro di realizzare ed esprimere i propri concetti artistici;
– una buona conoscenza degli stili interpretativi sia del repertorio storico che della contemporaneità, tale da consentire loro di prodursi in una vasta gamma di contesti differenti;
– conoscenza delle principali tecniche vocali e strumentali;
– capacità di dirigere compagini orchestrali e cameristiche, interpretando con una cifra distintiva e personale musiche del repertorio storico come contemporaneo in ambito sinfonico, del teatro musicale e della musica da camera;
– capacità di sviluppare ulteriormente e autonomamente le proprie tendenze estetiche in una particolare area di specializzazione;
– capacità di relazionare le conoscenze con abilità pratiche per rafforzare il proprio sviluppo artistico;
– capacità di rappresentare per iscritto come verbalmente i propri concetti artistici;
– capacità di intraprendere in modo organizzato progetti artistici in contesti nuovi o sconosciuti, anche in collaborazione con esperti di altre aree artistiche, nel contesto del teatro musicale o del mondo produttivo.

 

Titolo di studio per l’ammissione

Si è ammessi al corso di Diploma accademico di secondo livello in Direzione d’orchestra solo se in possesso di:
-un Diploma accademico di I livello conseguito presso Conservatori Statali di Musica o Istituti Superiori di Studi Musicali non statali (ex Istituti Musicali Pareggiati italiani), ovvero Istituzioni straniere di pari grado;
-un Diploma di Conservatorio (vecchio ordinamento) unito ad un Diploma di scuola superiore;
-laurea, o titolo equipollente.
N.B. Ai sensi dell’articolo 24 del Regolamento didattico, i predetti titoli devono essere coerenti con il corso prescelto.

 

Prove di ammissione

In possesso del Diploma di V.O. in Direzione d’Orchestra o del Diploma Accademico di I livello in Direzione d’Orchestra il candidato dovrà sostenere un colloquio;

In possesso di una Laurea o di un Diploma V.O. o di un Diploma Accademico di I livello o di un Diploma accademico di II livello non specifici, il candidato dovrà sostenere le seguenti prove:
1) Analisi di un movimento di Sinfonia Classica, Romantica, Tardo-Romantica o di una scena di Opera lirica tratta da un repertorio settecentesco proposta dalla Commissione. La prova si svolgerà nel tempo massimo di 10 ore in aula fornita di pianoforte;
2) Prova di direzione comprendente il pezzo analizzato nella prova precedente e uno o più tra i seguenti brani obbligatori a scelta della Commissione:

Concertazione e direzione di una sinfonia a scelta del candidato tra:
-Beethoven – Sinfonia n. 5 in do min op. 67;
-Brahms – Sinfonia n. 1 in do min op. 68;
-W.A.Mozart: Sinfonia KV 551 “Jupiter” – 1° e 2° movimento;
-L.Van Beethoven: Sinfonia n. 6 (Pastorale) – 2° movimento;
-W.A.Mozart: recitativo “E Susanna non vien!” dall’opera “ Le nozze di Figaro”;
-W.A.Mozart: recitativo “Crudele! Ah no, mio bene!” dall’opera “Don Giovanni”.

3)Colloquio di carattere generale e motivazionale.