Diana Castelnuovo-Tedesco a Lucca per la maratona dedicata al compositore

Diana Castelnuovo-Tedesco a Lucca per la maratona dedicata al compositore

Diana Castelnuovo-Tedesco, la nipote del compositore Mario Castelnuovo-Tedesco, sarà a Lucca per assistere ai concerti finali della “maratona” che l’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini” ha dedicato quest’anno al celebre nonno nell’ambito del Guitar Festival.

L’istituto, infatti, ha organizzato per la prima volta in assoluto l’esecuzione integrale delle opere del compositore italiano, poi emigrato negli Stati Uniti. Un programma intensissimo di concerti, masterclass e seminari iniziati in febbraio e che si concluderanno l’8 giugno.

Un evento talmente straordinario quello dell’esecuzione dell’integrale che Diana Castelnuovo-Tedesco non ha esitato a raggiungere Lucca dagli Stati Uniti, dove vive, per assistere agli ultimi appuntamenti della “maratona”, a cominciare dal concerto di domenica 4 giugno (ore 21, Auditorium “Boccherini”), che marcherà la sesta tappa del percorso verso l’esecuzione completa delle opere per chitarra del compositore nato a Firenze. Sul palco saliranno Francesca Martini (soprano) e Giampaolo Bandini (chitarra), che interpreteranno The Divan of Moses – Ibn – Ezra op. 207 per voce e chitarra. Ancora Bandini, ma questa volta accompagnato dal Coro della Virgola (diretto da Pasquale Veleno), eseguirà il Sonetto op. 125/3 per coro misto a cappella “The little love-god lying once asleep” e Romancero Gitano op.152 per chitarra e coro misto.

Diana Castelnuovo-Tedesco, che da sempre si occupa della divulgazione del vasto catalogo di composizioni del nonno, sarà protagonista anche martedì 6 giugno (ore 16:30, chiesa di S. Giulia) con un seminario dal titolo “Le dieci cose più care a Mario Castlenuovo-Tedesco”, un’occasione imperdibile per conoscere da vicino, attraverso i racconti della nipote, aneddoti e curiosità sulla vita del compositore.

Il concerto è gratuito.