« NOV     « DEC January 2018 FEB »     MAR »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11


Time: 21:00 - 23:00

12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23

Postcard from Spain

M....

Time: 00:00 - 00:00

24
25
26
27
28
29
30
31
       
Ospiti in concerto Performances Eventi Note d\'arte

-

Time: 21:00 - 23:00

Ultimo appuntamento della quarta edizione dei Puccini Days

PUCCINI E DEBUSSY. DALLA COLLABORAZIONE TRA TEATRO DEL GIGLIO E ISTITUTO “BOCCHERINI”, UN VIAGGIO TRA LA MUSICA DEL MASTRO LUCCHESE E QUELLA DEL COMPOSITORE FRANCESE

 

Giacomo Puccini e Claude Debussy, a questi due autori solo apparentemente lontani è dedicato lo spettacolo che si terrà giovedì 11 gennaio (ore 21, Auditorium “Boccherini”, piazza del Suffragio), organizzato dal Teatro del Giglio in collaborazione con l’Istituto superiore di studi musicali “L. Boccherini”.

L’iniziativa, che chiude la quarta edizione dei Puccini Days, è stata presentata questa mattina (8 gennaio), nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nel ridotto del teatro, dal direttore dell’ISSM “L. Boccherini” Fabrizio Papi e, per il teatro del Giglio, da Giovanni Del Carlo (amministratore unico), Aldo Tarabella (direttore artistico) e Manrico Ferrucci (direttore generale).

«Chi amerà dopo di me, canterà le mie canzoni», l’ultimo verso di una poesia di Pierre Loüys, uno dei migliori amici di Debussy, contenuta nella celebre raccolta “Le canzoni di Bilitis”, dà il titolo a questa serata che ci aiuterà a capire come Puccini, con i suoi tocchi modernisti e la sperimentazione linguistica, riuscì ad avvicinarsi e conquistare l’interesse di autori assai lontani da lui e dalla tradizione musicale e operistica italiana. Tra questi, appunto, Debussy, che insieme a Stravinskij e Ravel, rimase molto colpito dal compositore lucchese.

Ad aprire il programma, tre opere del Maestro francese. La prima è la Sonata n. 2 per flauto, viola e arpa, composta nel 1915. Avrebbe dovuto far parte delle Six sonates pour divers instruments, ma Debussy riuscì a portarne a termine solo tre e, tra queste, la Sonata n. 2 è considerata la più atipica per scelta timbrica e per l’evidente scelta antiromantica di sostituire il flauto al violino da accostare a arpa e viola. Sarà eseguita da Filippo Rogai (flauto), Francesco Scarpetti (viola) e Anna Livia Walker (arpa).

A seguire, la violinista Dawon Ghang e la pianista Betsabea Faccini interpreteranno la Sonata per violino e pianoforte, che segna invece un ritorno al passato, in un momento di grande difficoltà per Debussy, dilaniato nel fisico dai problemi di salute e nello spirito dalla prima guerra mondiale. Infine, le Chansons de Bilitis per due flauti, due arpe, celesta e voce recitante, ciclo scritto sui testi dell’omonima raccolta di poesie dell’amico fraterno Pierre Louÿs e in questa occasione eseguito da Mario Carbotta (flauto), Filippo Rogai (flauto), Anna Livia Walker (arpa) e Francesca Nardi (arpa). La voce narrante sarà quella di Martina Benedetti.

A chiudere la serata saranno due arie da camera di Puccini, interpretate da Cristina Martufi (soprano), accompagnata da Chiara Mariani (pianoforte)

Frutto della collaborazione tra Comune di Lucca, Fondazione Giacomo Puccini, Teatro del Giglio e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca - cui quest’anno si aggiungono Associazione Musicale Lucchese, Photolux Festival, ISSM “L. Boccherini” e un’importante partnership con ACI Lucca -, la quarta edizione dei Lucca Puccini Days è realizzata con il sostegno di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucar, CCH-Tagetik e Unicoop Firenze, e vanta i prestigiosi patrocini di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e AGIS Toscana.

 Posto unico 11 euro; ridotto studenti 5 euro.

Per informazioni, prenotazioni e acquisti, rivolgersi alla Biglietteria del Teatro del Giglio (tel. 0583.465320 – email [email protected]) aperta al pubblico dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13 e 15-18 e un’ora prima di ogni spettacolo.


Location

Auditorium dell'Istituto Musicale L.Boccherini
Piazza del Suffragio,6
Lucca, 55100


Event Fees:

Registration is closed for this event.
For more information or questions, please email:

-

Time: 00:00 - 00:00

Postcard from Spain

M. De Falla

El amor brujo : Pantomima, Danza ritual del fuego

J. Rodrigo Concierto madrigal: Fanfare, Fandango F. M. Torroba Estampas

G. Bizet Carmen suite

L. Boccherini Grave assai Fandango


Location

,


Event Fees:

Registration is closed for this event.
For more information or questions, please email:

CERCA NEL SITO

  • O

    Ospiti in concerto

  • P

    Performance

  • E

    Eventi

  • N

    Note d’arte in concerto

INIZIATIVE

Boccherini
OPEN

OPEN (Ospiti in concerto, Performances, Eventi, Note d’arte e di cultura) riunisce tutte le manifestazioni artistiche prodotte annualmente dall’Istituto “Boccherini” in una stagione che, da febbraio a giugno e da ottobre a dicembre, offre occasioni di incontro con artisti di fama internazionale, momenti di riflessione sulla musica e le arti, opportunità di esperienze musicali ai giovani musicisti e grandi eventi a servizio della comunità.

Master
MAI

Il Master  MAI, Master in Musica Applicata all’ Immagine,  si propone di creare una figura altamente specializzata nell’ideazione e nella progettazione di musica per immagine (fiction, film, documentari, pubblicità, videogiochi, audiovisivi). In particolare viene curato l’abbinamento di immagine e suono nel suo aspetto generale, comprendente l’insieme di voci, musica ed effetti sonori, sia dal punto di vista contenutistico e compositivo che da quello tecnico e realizzativo.

Master
MaDAMM

Il Master MaDAMM, Master in Direzione Artistica e Management Musicale, si propone di creare una figura altamente specializzata nell’ideazione, nella progettazione e nella gestione di eventi culturali, con particolare riguardo al mondo musicale. Questa figura professionale sarà caratterizzata da specifiche competenze culturali, artistiche, manageriali, giuridiche, utili per operare con la cultura. I corsi del Master si rivolgono a tutti coloro che intendono lavorare con la cultura e per la cultura.

Borsa di studio
ANIMANDO

Bando per l’assegnazione di una borsa di studio riservata agli studenti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Luigi Boccherini” di Lucca finalizzata alla valorizzazione di musiche manoscritte del XVIII secolo giacenti presso la Biblioteca dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Luigi Boccherini” e di altri enti della città di Lucca.

BACHECA

EX ALLIEVI

Ammissioni online

ISCRIZIONI CHIUSE

Codice 602

Il titolo della Rivista è un omaggio ad una delle più antiche tradizioni musicali lucchesi. Risale, infatti, all’XI secolo il prezioso Antifonario noto come Codice 602, custodito nella Biblioteca Capitolare Feliniana di Lucca.

NEWSLETTER

Email: